Cupra Marittima, schiacciati da un tir
Morti 2 centauri, grave un camionista

Travolti da un tir sull'A14,
morti 2 motociclisti: grave
un camionista marchigiano
SAN BENEDETTO - Due motociclisti morti ed un camionista gravemente ferito. È il tragico bilancio dell’incidente che, ieri mattina, ha trasformato in un inferno l’autostrada A14 nel tratto compreso tra i territori di Cupra Marittima e Campofilone. L’incidente, che ha creato una coda arrivata a toccare i quattro chilometri di lunghezza, si è verificato sulla corsia Nord intorno alle 11 e 30 quando nei pressi dell’area di servizio Piceno Est si è verificato un terribile tamponamento a catena che è costato la vita ai due motociclisti. 

Fernando Mearini, pasticciere di 66 anni di Quarrata in provincia di Pistoia e Valdo Salvi, artigiano, di 71 di Montemurlo in provincia di Prato, stavano procedendo lungo la corsia Nord in compagnia di un terzo centauro quando l’auto che viaggiava di fronte a loro, una Fiat 500 L, avrebbe rallentato bruscamente. Il gruppo di motociclisti ha frenato e la stessa cosa ha fatto il camion che li seguiva. Dietro questo mezzo pesante c’era però un altro autoarticolato che non è riuscito a fermarsi ed ha investito in pieno l’altro camion scaraventandolo in avanti. Il mezzo ha travolto i motociclisti uccidendo sul colpo i due toscani. Il terzo motociclista ha riportato soltanto lievi conseguenze. Grave, invece, il conducente dell’ultimo camion, Marco Mengoni di Montecassiano, nel Maceratese, di 45 anni per il quale si è reso necessario l’intervento dell’eliambulanza che lo ha trasportato d’urgenza a Torrette di Ancona.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 12 Aprile 2018, 05:05 - Ultimo aggiornamento: 16:00