San Benedetto, fuga in bicicletta
con la cocaina: cade ed è arrestato

Fuga in bici con le dosi
di cocaina in tasca:
cade ed è arrestato
SAN BENEDETTO - Vede i carabinieri e cerca di fuggire, in bicicletta. Rocambolesca disavventura per un trentacinquenne di origine tunisine, che ieri mattina alla vista dei carabinieri ha deviato il proprio tragitto lanciandosi, con la bici, per le campagne che si trovano a ridosso della linea ferroviaria al confine tra Centobuchi e Porto d’Ascoli. Protagonista un nordafricano che aveva con sé sette dosi di cocaina e che, quando si è accorto che i carabinieri, insospettiti dal suo contegno, stavano dirigendosi proprio verso di lui, ha dirottato la propria bicicletta verso delle sconnesse aree brulle che si trovano ai lati della strada.
I militari si sono lanciati all’inseguimento a piedi e hanno raggiunto l’uomo che nel frattempo, nella foga di far perdere le proprie tracce, è caduto dalla due ruote. I carabinieri, tra l’altro, hanno anche dovuto faticare non poco per bloccarlo visto che il 35enne ha tentato in ogni modo di opporre resistenza e di sottrarsi alla loro presa. Alla fine lo hanno arrestato e hanno recuperato la sostanza stupefacente che, prima di cadere, aveva goffamente tentato di lanciare lontano. Il fazzoletto con dentro le sette dosi era finito dentro il giardino di una proprietà privata che si trovava nei pressi del luogo dell’arresto.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 14 Febbraio 2018, 11:45 - Ultimo aggiornamento: 14-02-2018 11:45

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO