San Benedetto, bruciava le auto
di agenti e vigili: preso il piromane

Appiccava il fuoco
alle auto di agenti e vigili:
preso il piromane seriale
SAN BENEDETTO - L’incubo, forse, è finito. Non operava da tempo ma aveva comunque seminato il panico, per mesi, tra San Benedetto e Grottammare. Ieri è stato smascherato e arrestato. Con un’operazione congiunta tra Squadra Mobile, polizia del commissariato e carabinieri è finito in carcere, nel tardo pomeriggio di ieri, un uomo accusato di aver dato fuoco, nei mesi scorsi, ad almeno nove autovetture, alcune dei quali di proprietà o riconducibili ad esponenti dell’Arma e della polizia locale.
Tra le cause degli incendi tante le banalità di tutti i giorni: piccole rivalità, gelosie, magari mancati pagamenti per lavori fatti, presunte offese ricevute, piaceri fatti a qualcun altro... insomma un campionario di follia. L’uomo, 39 anni, di origini albanesi, era tenuto d’occhio da tempo dalle forze dell’ordine che lo aveva individuato come potenziale autore dei vari atti incendiari e sul quale, settimana dopo settimana, si è stretto il cerchio degli investigatori che, nelle ultime ore, lo hanno fermato e assicurato alla giustizia.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 8 Agosto 2018, 10:52 - Ultimo aggiornamento: 08-08-2018 10:52

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO