San Benedetto, accoltellata, arrestato
il figlio: «Ho fatto una sciocchezza»

Donna accoltellata
arrestato ​il figlio:
«Ho fatto una sciocchezza»
SAN BENEDETTO - «Sentivamo la donna urlare e vedevamo oggetti volare via dalla finestra». Sono le testimonianze choc di alcuni vicini di casa che affermano come, già al mattino, nell’abitazione dove è avvenuto il grave fatto di cronaca, si fossero presentati i carabinieri per i comportamenti del figlio della donna. Luciano Faggiano di 28 anni. Poi, la sera, le coltellate.
Ieri mattina il ragazzo era distrutto: «Ho fatto una caz...ta, ho fatto una cosa che non dovevo fare» ha detto al suo legale, l’avvocato Roberto Stabile. Il giovane ha avuto un colloquio con il legale in attesa dell’udienza di convalida del fermo di polizia disposto nei suoi confronti dalla Procura di Ascoli Piceno.
 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 10 Gennaio 2019, 10:27 - Ultimo aggiornamento: 10:27