Ascoli, Whirlpool non concede sconti:
confermato il taglio di 131 dipendenti

Whirlpool non concede
sconti: confermato
il taglio di 131 dipendenti
ASCOLI-  Confermati dalla Whirlpool, nell’incontro di ieri in Confindustria, i 131 esuberi di personale per lo stabilimento di Comunanza previsti dal nuovo piano industriale.
Quattro ore di riunione non sono state sufficienti a sbloccare una situazione che ha visto e continua ancora a vedere dalla parte opposta delle barricate sindacati e azienda. In pratica, la Whirlpool nel vertice di ieri è ripartita dalle posizioni espresse in sede ministeriale un mese fa e che si concretizza nel trasferimento del reparto lavatrici da Comunanza presso lo stabilimento di Napoli. Sempre il nuovo piano industriale prevede per la sede di Comunanza la produzione delle lavasciuga fissate in 700.000 pezzi l’anno, rispetto al milione e mezzo di pezzi che venivano prodotti qualche anno fa. Una decisione che è stata contrastata dalle parti sociali che anche se non hanno sbattuto la porta sono pronte a scendere sul piede di guerra.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 7 Giugno 2018, 10:50 - Ultimo aggiornamento: 07-06-2018 10:50

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO