Solo dopo il sisma e intrappolato nella neve:
il miracolo del cavallo salvato a Arquata

Rimasto solo dopo il sisma
e intrappolato nella neve:
cavallo salvato ad Arquata
Rimasto solo dopo il sisma
e intrappolato nella neve:
cavallo salvato ad Arquata
ARQUATA DEL TRONTO - La vita, nelle zone del Centro Italia colpite dal terremoto, è dura da quel maledetto 24 agosto. Con l'arrivo dell'ondata di gelo che ha colpito l'Italia, però, lo è anche di più. E gli animali non fanno eccezione.

Da Arquata del Tronto, uno dei comuni più colpiti dallo sciame sismico e devastato dopo le scosse di agosto e ottobre, è però arrivata una storia a lieto fine, piena di speranza. Un cavallo, probabilmente abbandonato dopo le scosse, era stato trovato dalla polizia stradale immobilizzato nella neve. Carlo Trenta, una volta allertato, è però giunto da San Benedetto del Tronto, sfidando anche il maltempo che colpiva la costa marchigiana, per raggiungere Arquata e soccorrere l'animale. Ne parla TgCom24.

«Quando sono arrivato non si muoveva, gli ho dato del fieno e del mais che mi aveva consegnato il Wwf, oltre a dell'acqua» - racconta l'uomo che ha salvato il cavallo - «All'inizio era privo di forze, poi fortunatamente si è ripreso e si è rialzato».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoled├Č 11 Gennaio 2017, 13:21 - Ultimo aggiornamento: 11-01-2017 15:52

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO