Scossa di terremoto poco prima delle 14
avvertita distintamente lungo la costa: 4.2

Scossa di terremoto poco
prima delle 14 avvertita
lungo la costa: 4.2
Scossa di terremoto pochi minuti prima delle 14. Ad avvertire la scossa lungo la costa della provincia di Ancona, in particolare a Senigallia. Nel capoluogo si è sentita distintamente ai piani alti. Chiamate ai vigili del fuoco, ma ancora non si conosce né intensità né epicentro. Segnalazioni anche nel Pesarese, dove i vigili del fuoco hanno ricevuto diverse chiamate di cittadini allarmati.

La scossa tra Emilia Romagna e Marche in mare è stata di magnitudo 4.2 (e non 4.1 come indicato in un primo momento). Secondo l'Ingv l'epicentro è stato localizzato nel Riminese, a Sant'Arcangelo, alle 13 e 48.  La scossa è durata molti secondi è ha destato forte preoccupazione.


Sui social molto allarme a Riccione, Rimini, Cesena, Cattolica, ma anche nel Pesarese e in città più distanti come Ancona, Ravenna e persino Padova. In molte città emiliane la gente è scesa in strada. Telefonate allarmate della popolazione ai centralini dei vigili del fuoco.

TRENI E DISAGI
È ripresa intorno alle 17 la circolazione ferroviaria su entrambe le linee Rimini-Ravenna e Bologna-Ancona che era stata sospesa, in via precauzionale, a seguito della scossa di terremoto. Il traffico ferroviario era stato sospeso tra Rimini e Cesenatico sulla Rimini-Ravenna e tra Cesena e Riccione sulla Bologna-Ancona per consentire la verifica dello stato dell'infrastruttura da parte dei tecnici di Rete Ferroviaria Italiana, sono state sei le Frecce coinvolte dalla sospensione, 4 gli Intercity e 14 i treni regionali con ritardi che hanno toccato punte di due ore.

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 18 Novembre 2018, 14:07 - Ultimo aggiornamento: 19-11-2018 13:20

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO