Ragazzi ubriachi fanno danni all’alba
Arriva il bagnino e lo prendono a botte

Ragazzini ubriachi fanno
danni all’alba: arriva
il bagnino e lo picchiano
SENIGALLIA - Bagnino aggredito da tre giovani ubriachi sul lungomare Marconi. E’ accaduto all’alba di domenica. Il titolare dello stabilimento stava sistemando la struttura quando ha notato tre ragazzini di circa 17 anni che prendevano a calci le biciclette sul marciapiedi. Li ha giustamente redarguiti e loro hanno reagito lanciando delle bottiglie di vetro nel suo stabilimento.

La tensione è salita e i tre si sono scagliati contro l’uomo lanciando calci e pugni. Un calcio lo ha raggiunto in volto. Il bagnino ha tentato di difendersi poi per fortuna i tre hanno desistito e si sono messi a correre, perché qualcuno in strada si era accorto di ciò che stava accadendo. Si sono quindi dileguati. Questa la versione dei fatti ricostruita dalla polizia, intervenuta sul posto con una volante dal Commissariato. Per evitare conseguenze anche in futuro il diretto interessato ha chiesto alla polizia di non divulgare il nome suo e dello stabilimento anche se ieri la notizia si è diffusa in fretta sul lungomare Marconi e in città.

Gli agenti arrivati sul posto hanno fermato alcuni ragazzi ma non erano loro i responsabili. Non sono infatti stati riconosciuti dal bagnino che, nonostante l’aggressione, ha preferito non ricorrere alle cure del pronto soccorso. Ad agire sarebbero stati in tre di circa 17 anni secondo una sommaria ricostruzione dei fatti e descrizione resa dalla vittima. «Alle 5.30 era pieno il lungomare di ragazzi e ragazze ubriachi - racconta una residente -. Io portavo fuori il cane e uno dei tanti mi ha chiesto se c’era un bar aperto. La mia risposta è stata: forse è meglio che vai a letto visto che non ti reggi in piedi. Che pena che fanno questi giovani».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Luned├Č 17 Luglio 2017, 04:55 - Ultimo aggiornamento: 17-07-2017 18:24

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO