Sassoferrato, Roberto fulminato
dal malore mentre cerca asparagi

La tragedia di Roberto
fulminato da un malore
mentre cerca asparagi
La tragedia di Roberto
fulminato da un malore
mentre cerca asparagi
di Véronique Angeletti
SASSOFERRATO - Colpito da un malore mentre cercava asparagi sul Monte Rotondo. Niente da fare per Roberto Varani, 69 anni, pensionato, ex lavoratore dell’Antonio Merloni presso lo stabilimento delle bombole d’Ischieta, residente a Fabriano ma proprietario di una casa a Doglio, frazione di Sassoferrato.
 
 


Il suo corpo senza vita è stato trovato ieri mattina, intorno alle 9, dopo dodici ore di ricerche che non si sono fermate nemmeno di notte. A tradire la sua presenza il sacchetto pieno di asparagi, scovato nella radura detta Le Prate dal cane Kira dell’unità cinofila di Cagli. A due passi del sentiero, su un piano defilato, nascosto da una fitta boscaglia, c’era il suo corpo senza vita. A fare la macabra scoperta, i vigili del fuoco cagliesi accompagnati dagli amici di sempre Roberto e Carlo, che, dall’inizio, hanno battuto la montagna con i soccorritori.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 14 Aprile 2018, 04:35 - Ultimo aggiornamento: 04:35