Osimo, partita dei Pulcini sospesa
Dopo il caos, le scuse del papà agitato

Partita dei Pulcini sospesa
le scuse del papà agitato
La parole del presidente
OSIMO - Partita dei Pulcini sospesa al campo sportivo di San Biagio per le intemperanze di un genitore. L’uomo si è scusato con la società sportiva nella quale è iscritto il figlio, il Ponterosso e con quella avversaria. L’episodio imbarazzante avvenuto sabato sera al “Manuali” durante la sfida tra i Pulcini della Giovane Offagna San Biagio e quelli del Ponterosso si è risolto con un momento di riflessione che ha coinvolto tutti i diritti interessati. 

Il presidente del Ponterosso, Alessandro Micheli, conferma che «come società abbiamo subito telefonato ai dirigenti della Giovane Offagna San Biagio chiedendo scusa per l’accaduto, perché le cose che avvengono fuori dal campo, per colpa dei genitori, non possono penalizzare i bambini che si stanno soltanto divertendo a calcio». Il presidente del club anconetano precisa che «i due bambini che si stavano arrampicando pericolosamente sulla recinzione erano due fratelli di nostri tesserati, non calciatori in panchina, l’episodio è successo all’esterno e il nostro allenatore non poteva impedirlo». 

Sul genitore che ha perso le staffe dopo l’ennesimo richiamo del dirigente di casa a non arrampicarsi sulla rete, Micheli spiega che «lo abbiamo chiamato domenica per chiarire l’accaduto, invitandolo a non rifarlo, non vogliamo giustificarlo, per carità, ma era la prima volta che si lasciava andare ad un gesto simile e siamo sicuri che la sospensione della gara servirà da lezione a tutti per non ripetersi». 

Infine plaude agli altri genitori presenti, sia locali che del Ponterosso: «Hanno subito preso le distanze dal genitore agitato e si sono scusati anche per suo conto col dirigente di casa preso di mira. Dopo l’episodio di Camerano con la bimba caduta dalla tribuna è bene essere prudenti e invitare i genitori a seguire sempre i propri figli».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 15 Novembre 2017, 09:16 - Ultimo aggiornamento: 15-11-2017 09:16

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO