Osimo, arrestati tre topi d'auto
dopo rocambolesco inseguimento

Arrestati tre topi d'auto
dopo un rocambolesco
inseguimento dei carabinieri
OSIMO – Pizzicati con le mani nel sacco, anzi nella borsa, tre topi d'auto. Si tratta di un uomo e due donne residenti al campo rom di via Marx a Jesi, arrestati dai Carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Osimo e della Stazione di Filottrano nella tarda serata di venerdì al culmine di un rocambolesco inseguimento.
Ora l’uomo di 25 anni e le due donne di 32 e 53 devono rispondere di furto aggravato in concorso. I tre erano stati individuati verso le 16,30 a bordo di una Fiat Bravo bianca. I militari stavano conducendo indagini e quando li hanno notati, l'uomo alla guida, fermi nell'area di sosta adiacente alla pista ciclabile in località Chiarino, a Recanati, li hanno inseguiti. I tre hanno cercato di dileguarsi, ma non ci sono riusciti, i carabinieri li hanno intercettati a Campocavallo di Osimo, bloccandoli e costringendoli a fermarsi. Sottoposti a perquisizione personale, sono stati trovati in possesso di una borsa con dentro un I-pad e un portafogli con 350 euro in contanti, documenti di identità. I tre avevano appena consumato un furto su una Nissan Qashqai parcheggiata vicino alla pista ciclabile dove erano stati notati dagli investigatori. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 13 Gennaio 2018, 16:51 - Ultimo aggiornamento: 13-01-2018 16:51

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO