Moie, minaccia di lanciarsi nel vuoto:
task force lo salva dopo lunga trattativa

Minaccia di lanciarsi
nel vuoto: task force lo salva
dopo tre ore di trattativa
MOIE - Vigili del fuoco, carabinieri, medici del 118 e pure uno psichiatra. E’ stato necessario allestire una vera e propria task force per riportare alla calma un uomo che la notte scorsa si era barricato in casa e minacciava di buttarsi dal terzo piano, sembra per una separazione in corso.
Ci sono volute quasi tre ore per convincerlo a desistere dagli intenti suicidi. Alla fine è stato scongiurato il peggio: i soccorritori hanno fatto irruzione in casa e sono riusciti a fermarlo prima che si lanciasse di sotto. Ora è ricoverato al pronto soccorso dell’ospedale di Jesi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 11 Luglio 2018, 12:01 - Ultimo aggiornamento: 12-07-2018 10:22

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO