Lite e bicchiere spaccato in faccia
impiegato condannato a tre anni

Lite e bicchiere spaccato
in faccia: impiegato
condannato a tre anni
ANCONA - Aveva aggredito un conoscente in piazza del Papa, colpendolo da dietro con un bicchiere di vetro. I pezzi si erano infranti sul volto della vittima, provocando una ferita e uno sfregio permanente. È questa la ricostruzione offerta dalla procura su un fatto accaduto nel centro della movida anconetana la sera del 27 giugno 2012 e che aveva coinvolto un impiegato di 29 anni e un imprenditore di 32. Quest’ultimo aveva riportato lesioni per oltre 40 giorni. In tribunale, la vicenda si è conclusa: l’aggressore è stato condannato a tre anni di reclusione per il reato di lesioni personali gravissime. Il pm Irene Bilotta aveva chiesto 8 anni di carcere al termine della requisitoria. È stata concessa una provvisionale di 10mila euro alla vittima, parte civile attraverso l’avvocato Marco Manfredi.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 16 Marzo 2019, 07:25 - Ultimo aggiornamento: 07:25