Jesi, ruba un'auto, rischia d'investire
uno scooter, cappotta e fugge a piedi

Ruba un'auto, rischia
d'investire uno scooter
cappotta e fugge a piedi
JESI - Ruba una macchina e sfreccia lungo la provinciale 76, rischiando di travolgere uno scooterista. Ma la fuga del ladro termina in un campo, con l’auto capottata e due pali della luce abbattuti. Rocambolesco episodio avvenuto nella tarda serata diieri tra Moie e Pantiere, nel tratto di via Roma. I Carabinieri della Compagnia di Jesi sono a caccia dell’uomo che lunedì attorno alle 22,30 ha rubato una Range Rover dal parcheggio di un bar a Moie, poi è sfrecciato lungo la sp76 in direzione Jesi. Per poco non ha travolto un uomo e nella rocambolesca fuga ha perso il controllo dell’auto, sbandando e uscendo di strada. La Range Rover ha capottato almeno quattro volte, restando con le ruote all’aria. Lo scooterista si è fermato per cercare di soccorrere l’automobilista, temendo che fosse morto o quantomeno ferito gravemente. Ma ha sentito un forte rumore e ha notato che quello aveva sfondato a calci il lunotto posteriore della vettura ed era scappato a piedi nei campi, miracolosamente vivo da quel terribile fuoristrada. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 11 Dicembre 2018, 16:11 - Ultimo aggiornamento: 11-12-2018 16:11

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO