Fanno a pugni per una donna all’happy hour
Momenti di grande paura in pieno centro

Volano pugni per una donna
all’happy hour: momenti
di grande paura in centro
JESI - Botte in pieno centro nell’ora dell’happy hour. A far scattare la scintilla della lite, finita a calci e pugni, sono motivi passionali. Passione per la stessa donna, contesa tra due innamorati. L’uno che l’ha persa, l’altro che l’ha conquistata. E il duello dei tempi moderni, la resa dei conti che ha visto teatro i vicoli del centro, è finito nel sangue.

I due rivali sono entrambi di nazionalità marocchina, regolari con i permessi di soggiorno e residenti in città. L’uno 40enne, l’altro trentenne. Con in comune, a parte la nazionalità, la stessa donna di cui erano invaghiti. I due uomini si sono incontrati-scontrati nel tardo pomeriggio di lunedì, verso le 20 circa, in via Mazzini, la parallela di corso Matteotti, proprio dietro al Caffè Saccaria. Alcuni negozi avevano già abbassato la serranda, altri stavano predisponendo la chiusura. Molte persone stavano andando a casa dal lavoro, qualcuno diretto all’happy hour. Per cui l’accesa lite in pieno centro non è certo passata inosservata, tra lo sconcerto, la preoccupazione e la curiosità. L’ex, il 40enne, piantato dalla fidanzata dopo una intensa relazione durata diverso tempo, s’è trovato sulla stessa strada – magari neanche in modo fortuito - dove il rivale (un connazionale di 10 anni più giovane) stava passeggiando con la donna. Quella che lui considerava ancora sua. Lei, avvenente italiana 40enne, vedendo che le cose stavano assumendo una piega scomoda, ha cercato subito di tenere calmi e separati i due uomini. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoled├Č 6 Dicembre 2017, 04:05 - Ultimo aggiornamento: 06-12-2017 11:59

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO