Fabriano, rapina a vuoto, si cambia
i vestiti ma è comunque arrestato

Rapina a vuoto al kebab:
si cambia i vestiti
ma è comunque arrestato
FABRIANO - Prima la cena con un kebab, poi la tentata rapina con un coltello con una lama da cucina lunga 35 centimentri, la fuga senza denaro e l’arresto lampo dei carabinieri che l’hanno intercettato alla Stazione prima che salisse sul treno.
Operazione dei militari di Fabriano, giovedì sera alle ore 22, per le vie della città dove più uomini erano già schierati per controlli mirati contro i furti. Un colombiano di 20 anni, disoccupato e con precedenti penali, residente a Camerino, S. P. N. le sue iniziali, è stato arrestato per tentata rapina aggravata. Il giovane è arrivato in città intorno alle ore 17,45 con il treno e, poco dopo, si è presentato in negozio per ordinare un panino. Al momento di pagare si è avvicinato alla cassa, ha estratto un coltello da cucina con una lama da 35 centimetri, l'ha puntata al commesso. E' nata una colluttazione con quest'ultimo che è riuscito a disarmarlo e a fargli cadere il coltello a terra. Il rapinatore è così dovuto fuggire. Il commesso, sotto choc, ha chiamato i carabinieri che, proprio in contemporanea, erano in perlustrazione, in borghese, nelle vie della città, per prevenire i furti. Sono scattate le ricerche, prima in centro, poi a piazzale Matteotti e alla Stazione ferroviaria. Qui la sorpresa: i militari l'hanno notato e controllato mentre usciva dai bagni pubblici dove si era appena cambiato sia il vestito che lo zaino per non farsi riconoscere. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 23 Febbraio 2018, 16:40 - Ultimo aggiornamento: 23-02-2018 16:40

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO