Fabriano, gli punta il coltello e deruba
un giovane: marocchino in manette

Gli punta il coltello
e deruba un giovane
Marocchino in manette
FABRIANO - Malvivente, già noto alle forze dell’ordine si avvia, a piedi, nel centro storico di Fabriano con un coltello da cucina in tasca. Rapina un 23enne di Fabriano, bottino 10 euro, e ritorna subito a casa a dormire. Non avrebbe mai immaginato, un’ora dopo, di trovarsi i carabinieri in camera che l’hanno perquisito e arrestato per rapina aggravata. Tutto è successo domenica notte nella città della carta. A.Z. 22 anni, originario del Marocco, da tempo residente in zona e disoccupato, è stato già trasferito nel carcere di Ancona per quello che ha combinato intorno all’1 di notte in via Cavallotti, poco lontano piazzale Matteotti. Un fabrianese di 23 anni stava passeggiando per il vicolo che conduce in centro quando è stato raggiunto, a piedi, da un uomo con il volto coperto che, con un coltello puntato, gli ha intimato di dargli i soldi. Il giovane, spaventato, consegna il tutto: il portafoglio contenente solo una banconota da 10 euro e la carta d’identità che era sistemata all’interno. Sono stati attimi di terrore per il ragazzo che stava tornando a casa a piedi e mai avrebbe immaginato di essere rapinato e di trovarsi con una persona che gli puntava il coltello quasi come a volerlo colpire nel caso in cui non avesse dato seguito alle sue richieste. Fortunatamente, è proprio il caso di dirlo, il rapinatore si accontenta del portafoglio e scappa. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 12 Febbraio 2018, 16:05 - Ultimo aggiornamento: 12-02-2018 16:05

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO