Fabriano, nigeriano aggredisce
a bottigliate il rivale: denunciato

Regolamento di conti
tra due nigeriani: l'agguato
finisce a bottigliate
FABRIANO - Bottigliate in testa tra due nigeriani, uno ha colpito a gennaio, l’altro, per vendetta, una settimana fa, senza un motivo ben chiaro. Un regolamento di conti tra due extracomunitari, uno domiciliato a Senigallia e uno senza fissa dimora, ma spesso tra Marzocca e Falconara, entrambi disoccupati, con regolare permesso di soggiorno, si è concluso con una denuncia per lesioni, ma le indagini sono ancora in corso da parte dei carabinieri di Fabriano e non si escludono, nei prossimi giorni, nuovi provvedimenti. 

L’aggressione è avvenuta in una via periferica della città della carta. I protagonisti dell’ultima operazione effettuata dai carabinieri sono due nigeriani, uno di 22 e uno di 25 anni. Una settimana fa il 22enne è stato accompagnato al Pronto Soccorso dell’Ospedale Profili perché aveva ferite alla testa che sanguinavano: i medici l’hanno medicato e l’hanno poi dimesso con 8 giorni di prognosi. Poi è andato in caserma, in via Dante, per segnalare di aver subìto un’aggressione dal suo amico connazionale di 25 anni che gli aveva dato una bottigliata in testa. Dopo lunghe indagini il 25enne è stato denunciato per lesioni. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 16 Aprile 2018, 05:55 - Ultimo aggiornamento: 16-04-2018 11:19

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO