Agguato a una prof, rubata la borsa
Caccia allo scippatore incappucciato

Agguato a una prof, rubata
la borsa: caccia allo
scippatore incappucciato
FABRIANO - Ci sono scippatori che girano giorno e notte per Fabriano. In meno di una settimana si sono registrati due agguati fotocopia nel centro storico. L’ultimo è avvenuto alcuni giorni fa alle 13,30, presso il vicolo San Romualdo, non lontano dalla chiesa omonima. Vittima una professoressa di Pesaro, di 58 anni, in trasferta per lavoro. La donna è stata scippata da un uomo con il volto travisato mentre passeggiava a piedi. Era diretta in centro, forse stava andando a mangiare un boccone quando, improvvisamente, un uomo con il volto coperto con un cappello l’ha scippata strappandole la borsa che teneva a tracolla. Bottino: 500 euro in contanti e il suo cellulare. 

Tanta paura per la donna che, soccorsa dai sanitari del 118 dell’ospedale Profili, non ha riportato ferite, ma solo tanto choc per quello che è accaduto e per le conseguenze che avrebbe potuto riportare se solo si fosse opposta o avesse cercato di resistere per non perdere quella borsa di pelle contenente il telefonino e denaro contante. Sul posto si sono precipitati i militari della Compagnia di Fabriano che indagano sull’accaduto. Questo non è il primo caso. Il sospetto delle forze dell’ordine è che ad agire abbia agito, con un complice, anche nel caso di altro scippo avvenuto in precedenza, con conseguenze più gravi, sempre nel cuore di Fabriano. 

Un professore di 59 anni residente in città, ma in servizio a Jesi, passeggiava vicino Corso Cavour, in prossimità della curva che conduce a piazzale Matteotti, quando, è stato aggredito da due uomini che sono poi riusciti a fuggire dopo avergli preso l’iPhone e gli occhiali da vista. I due hanno provato anche a strappargli il marsupio che portava a tracolla, ma senza riuscirci: l’uomo, infatti, ha opposto resistenza ed è riuscito a non farsi prendere pure denaro contanti e documenti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 13 Febbraio 2018, 06:25 - Ultimo aggiornamento: 13-02-2018 06:25

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO