Orari-trappola e zero regole
come si ingannano i genitori

Orari-trappola e zero regole
come si ingannano i genitori
E il nodo della doppia serata
ANCONA - Tre ore di ritardo, no, non sono accettabili. Specie quando si parla di adolescenti che frequentano ancora la scuola media, figuriamoci poi se quei ragazzini vengono scortati anche da mamme e papà con figli più piccoli al seguito. «Avessimo saputo che il rapper si sarebbe presentato all’una di notte, certo che non avremmo mandato i nostri figli in quel locale. Non solo non li avremmo accompagnati fino a Corinaldo, ma non avremmo proprio acquistato i biglietti». 

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 10 Dicembre 2018, 04:20 - Ultimo aggiornamento: 10:05