Camerano, un nuovo autovelox
sulla Direttissima del Conero

Nuovo autovelox
sulla Direttissima del Conero
Previste sanzioni pesanti
CAMERANO - Sostituito l’apparecchio Autovelox in Via Direttissima del Conero nei pressi della rotatoria che conduce ad Osimo Stazione.

Il nuovo apparecchio è un dispositivo di nuova generazione che utilizza una tecnologia che si basa sempre sul principio di misura spazio-temporale, ma che beneficia di un sensore che rileva il tempo di volo TOF (time of flight) e l’esatta posizione del veicolo. Nei fatti viene eseguita un’individuazione attiva del trasgressore, che risulta tracciato automaticamente con un quadrato attorno al veicolo in infrazione, agevolando così il lavoro degli operatori nel caso fossero presenti più veicoli nella stessa immagine. Le immagini digitali sono ad alta risoluzione sempre nitide, autentiche ed inconfutabili.
 
La Direttissima del Conero è stata sempre una strada pericolosa in quanto l’andamento pressochè rettilineo tende a far premere il piede sull’acceleratore. Oltre alla velocità, c’è da considerare che è anche molto trafficata, in quanto costituisce l’arteria che unisce la zona costiera della Riviera del Conero con il capoluogo di Regione e la rete autostradale (Uscita Ancona sud), è parallela alla Statale 16 ed è limitrofa alle zone industriali e commerciali di Osimo, Castelfidardo e Camerano.

Negli anni l’incremento del traffico è stato sempre progressivo, con situazioni critiche registrate in occasione del crollo del ponte sull’Autostrada A14 e successivo periodo di non utilizzazione della strada provinciale 10 verso la SS16 (direzione Castelfidardo), e ultimamente con la chiusura del cavalcavia della Sbrozzola. Nel caso ripartissero i lavori del nuovo polo ospedaliero, e di conseguenza di altre strutture nei pressi dell’Aspio, per gli anni futuri si prevede un’ulteriore intensificazione del traffico.
 
La realizzazione della nuova rotatoria nel territorio Comunale di Camerano, all’intersezione tra la S.P. n. 2 “Sirolo-Senigallia” al km 06+730 circa, la S.P. n. 25 “di Osimo Stazione” al km 04+760 e la Strada Comunale Via Osimana, ha in parte ridotto la pericolosità di quel tratto, ma purtroppo i conducenti di diverse auto continuano a sfrecciare come se ci si trovasse su una pista di gara.
 
Si ricorda che chiunque supera i limiti massimi di velocità di non oltre 10 chilometri orari è soggetto alla sanzione amministrativa di 41 euro, oltre 10 chilometri orari e non oltre i 40 la multa è di 169 euro (+ vengono tolti 3 punti dalla patente). Oltre i 40 chilometri orari e non oltre i 60 la sanzione è di 532 euro (+ vengono tolti 6 punti dalla patente e c’è la sospensione della patente da uno a tre mesi). Infine oltre i 60 chilometri orari l’addebito è di 829 euro (+ vengono tolti 10 punti dalla patente e c’è la sospensione della patente da sei a dodici mesi).
Le sanzioni sono aumentate di un terzo quando la violazione è commessa dopo le ore 22 e prima delle ore 7.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 19 Febbraio 2019, 18:42 - Ultimo aggiornamento: 19-02-2019 18:42

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO