Ancona, sostituzione di un cuore
artificiale: il Lancisi primo in Italia

Intervento per la sostituzione
di un cuore artificiale:
il Lancisi è primo in Italia
ANCONA - L’ospedale Lancisi sale agli onori della cronaca per un complesso intervento di cardiochirurgia eseguito per la prima volta in Italia.

L'intervento di sostituzione di un cuore artificiale malfunzionante con un altro di ultima generazione e la sostituzione della valvola aortica è stato realizzato per la prima a volta in Italia al Lancisi di Ancona, che si conferma così un'eccellenza non solo italiana ma internazionale, essendo l'operazione stata effettuata solo altre quattro volte nel resto del mondo. L'equipe multidisciplinare guidata dal direttore Sod Cardichirurgia Marco Di Eusanio, dal direttore Sod Anestesia e Rianimazione Cardiochirurgica Christopher Munch e dal direttore Sod Cardiologia Gian Piero Perna, ha eseguito, infatti, un intervento di elevata complessità mai realizzato prima a livello nazionale, utilizzando la tecnologia avanzatissima di un cuore artificiale di ultima generazione, l’HeartMate 3.

Un'autentica operazione d'avanguardia che dimostra ancora una volta come il Lancisi, all’interno degli Ospedali Riuniti delle Marche, rappresenti un fiore all'occhiello dell'intero comparto medico italiano. "Si tratta di un intervento di assoluto valore che conferma come la cardiochirurgia degli Ospedali Riuniti rappresenti sia una vera e propria eccellenza in Italia - ed è situata tra le primissime sul territorio nazionale - sia come essa si ponga al centro di un sistema complessivo di rete che mette al centro della propria attività il cittadino. Siamo infatti a disposizione della popolazione, quella marchigiana ma anche quella che arriva da fuori", ha spiegato il Direttore Generale degli Ospedali Riuniti di Ancona Michele Caporossi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoled├Č 14 Marzo 2018, 18:06 - Ultimo aggiornamento: 14-03-2018 18:34

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO