Ancona, furti, rapine ed estorsioni:
arrestato un ricercato già espulso

Furti, rapine ed estorsioni:
trovato e arrestato
un ricercato già espulso
ANCONA – Era ricercato per furti, rapine ed estorsioni nel Maceratese, su di lui, inoltre, gravava un decreto di espulsione: preso e rinchiuso in carcere un polacco.
I poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Ancona hanno tratto in arresto un cittadino polacco di 27 anni, raggiunto da un provvedimento di cattura emesso dalla Procura di Macerata in esecuzione di 3 sentenze passate in giudicato, emesse nel 2013, 2014 e 2017, divenute irrevocabili nell’anno 2017.
L’uomo, dovrà scontare 5 anni, 3 mesi e 10 gg di reclusione per furti rapine ed estorsioni commesse a Civitanova Marche, San Severino e Macerata tra il 2012 e il 2014.
Questa mattina gli investigatori dorici, dopo accurati servizi di osservazione e mappature finalizzati ad intercettare l’esatta posizione del ricercato sul territorio nazionale, lo hanno localizzato a Falconara, in un’abitazione dove si era sistemato . Oltre alla reclusione da scontare in carcere, il 27enne è stato destinatario anche di una espulsione dal territorio nazionale da eseguire all’atto della dimissione dal carcere, nonché una multa di 1.500 euro da pagare allo Stato Italiano.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 9 Febbraio 2019, 15:17 - Ultimo aggiornamento: 09-02-2019 15:17

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO